About

Guendalina Urbani (1992) vive e lavora a Roma. Dal 2018 è uno degli undici membri di Spazio in situ, un artist-run space nella periferia della città. Lavora principalmente con la scultura e l’installazione utilizzando oggetti, materiali e sensazioni della quotidianità, che rielabora in funzione di ciò che vorrebbe comunicassero. Il suo lavoro oscilla tra la leggiadria ed il pericolo. L’asprezza delle cose e la loro difficoltà ad esistere, nel contesto loro creato, si mescola alla ricerca della loro valenza estetica, lirica, poetica. Una ricerca che ha le sue fondamenta nelle contraddizioni; L’artista tenta di farle vivere insieme materialmente, nello stesso modo in cui vivono insieme, immaterialmente, dentro ognuno di noi.

Guendalina Urbani (1992) lives and works in Rome. Since 2018 she is one of the eleven members of Spazio in situ, an artist-run space located on the outskirts of the city. She works mainly with sculpture and installation using objects, materials and sensations of everyday life, reworked according to what she would like them to communicate. Her work oscillates between gracefulness and danger. The hardness of things and their difficulty to exist, in the context created for them, is blended with the search of their aesthetic, lyrical and poetical value. A research focused on contradictions; the artist tries to make them live together materially, in the same way that they live together, intangibly, inside each of us.

mostre personali

2019 / CAPOGIRO – A cura di Porter Ducrist, Una Vetrina. Roma

2015 / ED è SUBITO SERA – A cura di Franz Paludetto, Castello di Rivara. Rivara (TO)

2015 / PERCEZIONE – A cura di Giovanni Damiani, Spazio Menexa. Roma

mostre collettive

2020 / UN-SPACE – In occasione della settimana dell’arte di Roma (RAW), a cura di Porter Ducrist, Spazio In Situ. Roma

2020 / QUANDO CADE LA MAGIA, RIMANE LA DISINVOLTURA – A cura di Porter Ducrist, Spazio In Situ, Roma

2019 / FUORI-GRA – A cura di Sara Fiorelli, Spazio In Situ, Roma

2019 / ALL’INTERNO DEL BARATTOLO – A cura di Porter Ducrist, Temple University, Roma

2018 / TYNNY BIENNALE – A cura di Shara Wasserman, Temple University. Roma

2018 / IL BULINO o l’avventura di un editore – A cura di Antonello Tolve, GABA.MC – Galleria dell’accademia di Belle Arti di Macerata. Macerata

2018 / L’INFINITO PRESENTE – Presentazione del libro-opera collettiva in omaggio ai 200 anni dalla stesura de L’infinito di Giacomo Leopardi.  A cura de La Nuova Pesa centro per l’arte contemporanea, La Galleria Nazionale. Roma

2018 / DOVE L’ACQUA RIPOSA – A cura di Fabrizio Pizzuto, Spazio T24. Roma

2018 / OUT OF SPACE – In occasione della settimana dell’arte di Roma (RAW), a cura di Porter Ducrist, Spazio In Situ. Roma

2016 / PREMIOCELESTE – Mostra dei Finalisti, sezione “Super Young”, Bargehouse, Oxo Tower Wharf. Londra

2016 / REPLAY – A cura di Benedetta Spagnuolo, Sala Messina. Giarre (CT)

2016 / GALà FURIOSO, artisti e scrittori per i 500 anni dell’Orlando Furioso – A cura di Giovanni Damiani, Casa d’aste Arcadia, Palazzo Celsi. Roma

2015 / TRENTA PER RICOMINCIARE – A cura di Giovanni Damiani, La Nuova Pesa centro per l’arte contemporanea. Roma

premi

2020 / JAGUART – Finalista

2015 / PREMIOCELESTE – Finalista, sezione “super young”